Mercatini di Natale in Montenegro











Il Montenegro vanta un immenso patrimonio artistico tutelato dall’Unesco, incastonato in spettacolari ambienti naturali. I suoi punti di forza? Città storiche, scrigni d’arte e cultura cui si aggiungono i contrasti degli scenari naturali, dalle vette con nevi perenni agli assolati 300 chilometri di costa senza dimenticare quattro parchi nazionali e l’insenatura più profonda del Mediterraneo, le Bocche di Kotor. Fra le città spiccano Podgorica, la capitale, adagiata sulle rive di sei fiumi, Doclea - distrutta dai barbari nel VII secolo, con rovine romane -, Stari Bar - medievale, con antiche fortificazioni, chiese e palazzi -, Cetinje - con il palazzo del re Nicola I Petrovic, un monastero quattrocentesco e il museo nazionale -, Budva - cinta da mura difensive, è un gioiello urbanistico e architettonico - Herceg Novi - città di mare ricchissima di alberi esotici e con il complesso monastico di San Savina – Bar - dal clima subtropicale e con 270 giorni di sole all’anno - e Ulcinj, con moschee dal sapore orientale e una lunghissima spiaggia sabbiosa. Il Lago di Scutari, alimentato da circa 50 sorgenti e attorniato da una fitta foresta, è invece scenario della più grande riserva ornitologica della nazione. In Montenegro sono particolarmente sentite tutte le celebrazioni religiose legate al cattolicesimo - vengono celebrati anche il Natale e la Pasqua ortodossi – quindi la destinazione è perfetta per un viaggio alla ricerca di storia, arte, cultura, natura e… Mercatini di Natale in Montenegro.








La moderna fisionomia della capitale montenegrina si specchia nelle acque dei sei fiumi sui quali è adagiata: Moraca, Ribnica, Zeta, Sitnica, Mareza e Cijevna. Ma alle basi della città “contemporanea”... continua a leggere >>